Scott Wells (USA) – Pre-Festival & Festival – Intensivo

Scott Wells (USA) – Pre-Festival & Festival – Intensivo

From Zero to Flying 

Inizieremo con il contatto e la consapevolezza del corpo, quindi lavoreremo con i principi e le tecniche che
supportano la libertà di volo e di espressione. (Piacere –> Tecnica; Somatica> Acrobazie) Cioè: partiamo da zero per ridefinire cos’è il contatto: con noi stessi, gli altri, la realtà, la gravità. Faremo pratica di volo, presa, atterraggio, acrobazie fluide, manovre abili. Per le acrobazie ognuno lavorerà al proprio livello e
imparerà meglio costruendo sicurezza e fiducia nel gruppo. Miro a collegare il lavoro alla conoscenza somatica. (Ad esempio, Saltare ≠ Volare perché saltare è un’azione muscolare, mentre volare è nelle ossa ed è fortemente influenzato dalle emozioni e dall’atteggiamento). Faremo esercizi di contact improvisation più classici ed esploreremo curiosità attuali: create o apprese nel decennio di indagini e indulgenza.

Scott Wells

pratica il contact improvisation da 40 anni, ha un MFA in danza e dirige una compagnia di danza a San Francisco. Ha creato opere per skateboarder, per pugili e ha coreografato West Side Story per la Sonoma University. Scott ha ricevuto due volte l’Izzie (il premio di danza più prestigioso di San Francisco) per la migliore coreografia. È un praticante di lunga data della Tecnica Alexander, del BMC e di altre pratiche di bodywork e consulenza. Le sue passioni attuali sono la pratica Eyebody, il movimento dagli organi e la contact improvisation.

Condividi: