Paula Zacharías (ARG) – 5h

Paula Zacharías (ARG) – 5h

“Tra vedere e guardare”
Un approccio all’improvvisazione compositiva attraverso il linguaggio del Tuning Scores – 

Workshop ideato per immergere i partecipanti nella pratica del Tuning Scores (pratica ideata da Lisa Nelson). Questa indagine esplorerà due approcci complementari all’improvvisazione e alla composizione. Il campo sensoriale della percezione, che risveglia e “sintonizza” l’immaginazione, verso l’improvvisazione e il linguaggio di queste partiture che consentono di sintonizzare i sensi in relazione alle loro abitudini di sopravvivenza, immaginazione, memoria e alle loro relazioni tra tempo, ritmo, spazio e composizione .

Paula Zacharías (ARG)

Insegnante di Tecnica Alexander (diplomato ETABA 2014) e improvvisazione e composizione di danza. Laureato in Scienze della Comunicazione (UBA), fotografo, videografo e ballerino. Formatosi in danza contemporanea, Butoh e Contact Improvisation. Insegna Tecnica Alexander applicata al movimento, improvvisazione e composizione scenica ispirata al metodo Tuning Scores (TS) di Lisa Nelson. Collabora alla ricerca e alla produzione con artisti come Andrew Harwood, Lisa Nelson, Chris Aiken, Benno Voohrman, Ko Murobushi, Rhea Volij, Minako Seki, Yuko Kaseki, Natalia Tencer, Lucas Condro, Carmen Pereiro Numer, tra gli altri. Partecipa a residenze e festival per programmi di formazione, insegnamento e performance, viaggiando a livello internazionale tra Europa e Sud America. Fa parte del team organizzativo di Eimcila 2012 -BsAs e 2013 Gamboa- Brasile.
Co-dirige il Contact Cuba Festival dal 2018.
Partecipa dal 2020 al Tunezooming, pratiche di composizione in formato online.
In corso il lavoro di danza multimediale Correspondencias bailadas, che ha ricevuto il sussidio di Prodanza, il finanziamento del Fondo Nacional de las Artes e Mecenazgo- 2021.
Forma il gruppo di creazione e ricerca Sus Derivas -insieme a Carmen Pereiro Numer, Lucía F. Moujan e Soledad Gutierrez- che ha ottenuto la borsa di studio FNA 2021 per studi somatici del metodo Rabine e Feldendrais con Mariano Pattin, incentrata sulla ricerca sul movimento, sulla voce e prestazioni.

Il lavoro di Paula si concentrerà sull’apertura verso il campo visivo e sensoriale della percezione verso l’improvvisazione dall’approccio alla pratica dei Tuning Scores (creati dalla coreografa Lisa Nelson): un sistema di comunicazione e montaggio del movimento in tempo reale che permette di stabilire un rapporto di osservazione e composizione tra l’azione e l’attenzione del movimento, includendo in questa relazione i campi sensoriali coinvolti come parti del senso di organizzazione tra immagine, suono, percezione, attenzione e immaginazione. Le partiture offrono strumenti e pratiche di comunicazione interna ed esterna che mettono in evidenza i modi in cui ognuno di noi sente, vede e dà un senso al movimento.