Christina Klissiouni (GR) – classe 6 h

Christina Klissiouni (GR) – classe 6 h

E’ insegnante di danza a livello internazionale, performer, coreografa e fondatrice della compagnia di danza Helix. È anche terapista del corpo e della mente e massaggiatrice shiatsu. Ha base ad Atene. Il suo lavoro consiste in un’esplorazione trentennale sulla danza e il movimento fondati su “Somatics” e la Contact Improvisation.
Ha iniziato a praticare CI nel 1987 con la prima generazione di insegnanti a New York (1986-90).
Oltre alla sua formazione di danzatrice contemporanea (Merce tecnica Cunningham), molto presto nei suoi studi ha iniziato ad esplorare BMC, la tecnica Alexander, lo Yoga, il movimento autentico, la consapevolezza Kinetic, Skinner, e altre pratiche che hanno profondamente formato la sua pratica di danza basata sull’anatomia esperienziale. L’improvvisazione è sempre stata la base del suo lavoro. Studia Present Body nel centro di Atene dal 2009, insegna e si esibisce in numerosi festival in Europa, USA, Asia coltivando il “contatto” sulla base della consapevolezza a tutti i livelli.

Ha co-insegnato in workshop intensivi e collaborato a spettacoli con Nita Little, Ray Chung, Ka Rustler, Mary Prestidge, Nien Mari Chatz, Angela Doniy, Shahar Dor, Saliq Savage e molti altri. È stata profondamente influenzata dagli insegnamenti del maestro di contemplativa/rituale/movimento e pratica di consapevolezza sulla base di meditazione Vipassana e improvvisazione Suprapto Syryodarmo dall’Indonesia.
Di recente ha tenuto workshop intensivi per la seconda volta al Friburgo CI Festival ( 2014), al festival CI Israele ( 2014), a Nantes, Londra, al festival di Grenoble ( 2015), a Tubinga (Germania ), Oslo, Budapest Festival, San Petersberg’s solo Festival, e in numerose altre occasioni. (www.presentbody.com)

______________________________________________________________________

Il gioco del peso in connessione con il proprio centro
La nostra pratica di CI fondata sui “somatics” esplora l’espressione di percorsi interni che supportano la connettività fluida a partire dal rotolamento. Ascoltiamo i flussi di energia che si dispiegano in spostamenti di forma, peso e stati dell’essere.

L’attenzione si sposta verso la sperimentare del senso esteso di tempo, spazio e sentimento. Le spirali e l’esperienza di fusione con un partner mentre indaga una più ampia gamma di tonalità attraverso un tocco rilassato, intenzionale, diventano la base delle nostre danze. Così ci si concentra sull’uso della gravità, mentre ci muoviamo in modo libero, per scoprire una maggiore facilità, semplicità e fluidità nei nostri dialoghi fisici a tutti i livelli.