Thomas Mettler (CH) – intensivo 12 h

Thomas Mettler (CH) – intensivo 12 h

Thomas Mettler (Switzerland) lavora nel teatro e nella danza con una ricerca che dura da 35 anni.

Insegna da più di 29 anni, per 4 anni full-time al professional acting or dance schools in London and Paris e più di 140 workshop intensivi lo hanno portato in Columbia, France, England, Italy, Germany, USA, India, Greece, Portugal, Finland, Spain, Israel, Palestine, Poland, Czech Republic, Ukraine e Switzerland.

Continua a realizzare il suo sogno di un mondo senza confini portanto le sue perfomance in giro per il mondo e invitando nel suo paese, la Svizzera, artisti da ogni parte del mondo.

“NON-FARE” – Elementi essenziali di fluid dancing & partnerwork in Contact-Improvisation

Il punto di partenza di questa ricerca nella danza è il “NON-FARE”. Attraverso un più profondo ascolto del nostro corpo e dei nostri sensi saremo pronti per una “ricerca interna ed esterna”, non per la perfezione, ma per capire I fondamenti e principi base per i più leggeri possibili partnering e “lifts”. Danzeremo Contact Improvisation senza sforzo, attraverso una risvegliata consapevolezza e capacità di ascolto dell’energia e del respiro degli altri danzatori.

Attraverso un profondo lavoro con la nostra FASCIA cerchiamo un “tono appropriato” della muscolatura – e attraverso l’aiuto del nostro RESPIRO e la comprensione della TENSEGRITA’ – scopriamo nuove possibilità per le ossa di galleggiare libere e per lo scheletro di essere leggero in un “fluido sistema muscolare e connettivo”. Questo ci permette una danza il più possibile leggera sopra/sotto/con il nostro partner, sempre con il chiaro intento di GALLEGGIARE sopra ogni altro movimento invece che “arrampicarmi” sopra il mio partner. La tecnica e la forza arriveranno da dentro – sempre all’interno del rispetto del mio copro e del corpo del patner. Una parte importante e divertente è l’uso del RESPIRO nella danza. Stare connessi con il nostro respiro, con il respiro del movimento danzato del nostro partner e “prendere un passaggio su quel respiro” – INSIEME. “…per arrivare al punto DI FARLO SUCCEDERE”

Condividi: